L’artista argentina Aldana Ferreyra espone il suo lavoro artistico incentrato sul tema della scarsità d’acqua, con l’obiettivo di diffondere un messaggio educativo e culturale che dia voce all’attuale questione dei cambiamenti climatici e relative conseguenze. L’aumento della domanda globale di acqua dolce, l’inquinamento, lo sfruttamento eccessivo e i cambiamenti climatici hanno portato ad un’impellente necessità di proporre una soluzione in termini di gestione delle acque reflue.

Una serie di dieci opere, risultato di collage fotografici con intervento pittorico, saranno visibili durante l’inaugurazione della nuova sede di Ground Control Coworking, nell’ambito di una festa all’ordine della Sharing Economy. Il sistema di coworking suggerisce uno spazio per la crescita professionale nelle mani del networking, della condivisione delle risorse disponibili e della partecipazione alla vita della comunità. Da questo punto di vista, la scelta dell’artista argentina conferma la visione del gruppo trevigiano di creare opportunità di sviluppo professionale ed ecologico.

“Ciò che conta – afferma Aldana Ferreyra – è essere in grado di elaborare, noi stessi, i piani di prospettiva, di sfruttamento razionale e di conservazione delle risorse naturali. È essenziale per garantire la nostra sopravvivenza come popolo e nazione, la nostra identità, e raggiungere una sufficiente e reale integrazione sotto ogni aspetto”.

 

 

S.O.S Agua

Aldana Ferreyra

30.11.19

Dalle ore 18.00 alle 20.30

Ground Control Coworking

Via Montello 7A, 31100, Treviso