Il Museo dell’Arte Vetraria Altarese con la collaborazione del Museo del vetro della Vetreria San Carlos e del Comitato di gemellaggio tra Altare e San Carlos Centro, con il supporto tecnico scientifico del Polo Museale della della Liguria, nella Nona Edizione di “Altare Vetro Arte” ospita le opere di 14 artisti argentini contemporanei, esposte nelle splendide sale di Villa Rosa.
La storia dell’arte vetraria della città di Altare (Savona, Liguria) e dell’Argentina sono fortemente intrecciate in uno sviluppo dinamico in cui dialogano arte, artigianato e industria.

Da un lato dell’oceano, i maestri del vetro di Altare, organizzati presso l’Università dell’Arte Vitrea attiva dal 1495 – si sono distinti con le loro complesse e raffinate creazioni, note in ogni parte del mondo e che hanno conservato il proprio prestigio artigianale parallelamente al successivo processo di industrializzazione.

Dall’altro lato, in Argentina, intorno al 1870 furono fondate le prime vetrerie per mano di italiani, considerate lo splendore dell’industria del vetro di Río de la Plata, dove gli immigrati di Altare diventarono protagonisti dello sviluppo artistico e industriale.

Al termine della Seconda guerra mondiale, un gruppo di 14 giovani di Altare emigró in Argentina portando con sé la millenaria tradizione del vetro soffiato e permettendo l’apertura di quattro fabbriche di vetro nella provincia di Santa Fe. Una di queste, la Cristalería San Carlos fondato nel 1949, è attiva tuttoggi e rappresenta una delle realtà argentine più significative in termini di vetro soffiato, mantenendo viva la tradizione artistica attraverso generazioni di soffiatori argentini.

Proprio come allora 14 maestri del vetro italiani hanno attraversato l’oceano per portare l’arte e le abilità e le tecniche artigianali in Argentina, oggi dopo 70 anni, 14 artisti argentini attraversano di nuovo lo stesso oceano per presentare le loro opere in Italia, risultato di un’elaborazione tecnica ed espressiva completamente originale.
La mostra presenta due diverse tipologie di opere in vetro di artisti contemporanei: la sezione “Arte e industria”, curata dalla museologa Jessica Savino, presenta opere in vetro soffiato create dagli artisti argentini Marcela Cabutti, Gisela Cortese, Mauro Guzmán, Luis Rodriguez, Norma Rojas e realizzato dai maestri della Vetreria San Carlos, coordinato dal designer Martín Peralta; la sezione “Storie di vetro”, curata dall’artista Silvia Levenson, presenta opere create da nove artisti argentini che si servono di questo materiale per raccontare storie e descrivere sentimenti. “Edgardo De Bortoli, Claudia Golzman, Natalia Gerschcovich e Rita Neumann fanno uso del vetro come lente d’ingrandimento per rendere visibile ciò che la nostra società cerca di ignorare, mentre Antonella Perrone, Paula Lekerman, Karina Del Savio, Lourdes Zenobi e Alejandro Herrera Guiñazú indagano su un’altra dimensione intima e onirica” (Silvia Levenson).

La mostra mira a promuovere sia l’arte contemporanea che l’industria artigianale argentina e coincide con il 70 ° anniversario della fondazione della Cristalería San Carlos; l’evento segna non solo una via di ritorno ma consolida anche il ponte che ha sempre tenuto insieme l’Italia e l’Argentina, un fatto che caratterizza senza dubbio l’arte del vetro argentino.

 

 

ALTARE VETRO ARTE – ARGENTINA VIDRIO ARTE

Artisti argentini contemporanei

A cura di Jessica Savino (sezione “Arte e Industria”) e Silvia Levinson (sezione “Storie di vetro”).

Artisti argentini partecipanti:

Marcela Cabutti, Gisela Cortese, Mauro Guzmán, Luis Rodriguez, Norma Rojas, Edgardo De Bortoli, Claudia Golzman, Natalia Gerschcovich, Rita Neumann, Antonella Perrone, Paula Lekerman, Karina Del Savio, Lourdes Zenobi, Alejandro Herrera Guiñazú

Inaugurazione: 16.11.19 alle ore 17.00

16.11 – 02.02.2020

Dal martedì alla domenica, dalle ore 14.00 alle ore 18.00

Museo dell’Arte Vetraria Altarese

Piazza Consolato 4 – 17041 Altare (SV)

Info: 0195 84734 – www.museodelvetro.org